Sentiero LH1 – Da Campo di Montelanico a scesa Ferara-Valle Viscioio

Montelanico è un piccolo borgo affacciato sulla valle del fiume sacco. Sulla piazza principale si trovano la fontana dei putti e la Chiesa del Gonfalone, con dipinti del ’500; poco distante a sinistra è la chiesa di S. Pietro con un bel ciborio e la tela della Madonna del Soccorso, raro dipinto di Vincenzo Camuccini. Lasciato il paese si segue la strada in direzione di Pietrito e si prosegue lungo sei tornanti sul fianco della montagna; superata una sella si continua poi verso il Campo di Montelanico. Questo tragitto si snoda in gran parte sul percorso usato per la transumanza dall’Abruzzo alla pianura Pontina attraversando zone molto importanti dal punto di vista agro-pastorale fino al dopoguerra, il percorso ha due biforcazioni la prima verso Val Viscioio per scesa ferara, la seconda verso un piccolo bosco.

Caratteristiche del percorso:

  • Quota minima: 713 m.
  • Quota massima: 847 m.
  • Dislivello totale: 184 m.
  • Tempo di percorrenza: 2,30h
  • Difficoltà: Bassa – grado T (turistico)
  • Distanza: 4 km
  • Paese di riferimento: Montelanico

 

List   

Information
Click following button or element on the map to see information about it.
Lf Hiker | E.Pointal contributor

Sentiero LH1   

Profile

50 100 150 200 5 10 15 Distance (km) Elevation (m)
No data elevation
Name: No data
Distance: No data
Minimum elevation: No data
Maximum elevation: No data
Elevation gain: No data
Elevation loss: No data
Duration: No data

Description

Montelanico è un piccolo borgo affacciato sulla valle del fiume sacco. Sulla piazza principale si trovano la fontana dei putti e la Chiesa del Gonfalone, con dipinti del ’500; poco distante a sinistra è la chiesa di S. Pietro con un bel ciborio e la tela della Madonna del Soccorso, raro dipinto di Vincenzo Camuccini. Lasciato il paese si segue la strada in direzione di Pietrito e si prosegue lungo sei tornanti sul fianco della montagna; superata una sella si continua poi verso il Campo di Montelanico. Questo tragitto si snoda in gran parte sul percorso usato per la transumanza dall’Abruzzo alla pianura Pontina attraversando zone molto importanti dal punto di vista agro-pastorale fino al dopoguerra, il percorso ha due biforcazioni la prima verso Val Viscioio per scesa ferara, la seconda verso un piccolo bosco.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeVisit Us On LinkedinVisit Us On Instagram